29 POESIE

La lanterna blu

il cuscino nero

le paillettes mi provocano profonde escoriazioni

come se ogni singolo luccichio mi recidesse le vene.

Un suicidio di idee.

—————

La lanterna blu illumina uno spicchio di luna

occhio di verde felino mi appari riflesso

non distinguo di chi tu sia.

Appartieni a lui?

E’ lui al mio cospetto riflesso?

Sono io di me stessa il riflesso

un doppio grottesco nella sua bellezza.

_____________________

Sei tu il Demone che sto cercando?

Tu non conosci la paura nè vie di scampo

nulla temi e tutto chiedi.

Io ho paura di sedermi alla tua tavola

la tua frutta è succosa

il tuo vino è dolce veleno.

_________________________

Non so se posso accettare di non avere paura

non so se posso guardarti

spogliarmi

più nuda del nudo

strapparmi questo strato di pelle

corazza inaudita e perversa.

_________

Io ho paura.

29 secondi.

Io ho paura.

__________

Giro il complicato ingranaggio

29 piccoli esatti scatti

papapapapapapapapapapapapapapapapapapapapapapapapapapapapa… Pam!

Qualcosa si muove.

E’ l’orologio del mondo

bussa alla mia porta e mi intima di andare.

Io mi dileguo, in punta di piedi, in veste di Fortuna, sotto leali spoglia, fiutante la nuda terra, dove voglio riposare.

_________________

Solo del cappello armata

busso alla scoperta della dimora del Demone

una scintillante bolla blu di acqua e sapone.

Soffio con labbra socchiuse e umide

e la bolla si allontana con una lentezza superiore

e inconsueta

e sospetta

come se un invito silenzioso la accompagnasse.

_______________________

Coraggio, piccola bambina!

Aggrappati!

Basta un salto, un piccolissimo salto.

Basta un braccio, un esile polso allungato, proteso.

Basta una mano, la tua piccola mano.

La tua piccola mano.

________________

Il blu della lanterna

il blu della bolla blu di acqua e sapone.

La sedia è blu.

La bolla gira, piccolo globo sospeso.

________________

Io ferma.

Lei gira.

Lui mi guarda.

Io ho paura.

Gli occhi tremolanti di quel luogo metafisico

affiorano dal tremolio della bolla blu di acqua e sapone.

_____________________________________

Nosocomi, stanze. ossigeno, il Bianco dappertutto.

Il Bianco dappertutto.

Lei dappertutto perchè non più in alcun luogo.

Tu sei sola qui, in questo luogo di blu e di Bianco

non ricordi i vagiti nella culla

non ricordi la fuoriuscita magmosa e fangastra.

_________________________________________________

Bicicletta, il seggiolone, si, tu eri proprio dietro, seduta e non sapevi nulla del blu e del Bianco

non conoscevi memoria, sapori acri, l’amaro della saliva

non conoscevi l’esistenza dell’assenza

non sai nemmeno di esistere.

Dolce, remota, inconsueta sensazione

non ne avverti più nemmeno il lontano sapore.

______________________________________

Bicicletta, sei sul seggiolone, si, seduta e protetta.

La ruota gira.

Le tue piccole mani aggrappate alla sua schiena

vedi, respiri, annusi, osservi

il luogo dell’esistere.

_____________________

Tutto ciò che esiste è assente

ciò che non esiste è presente.

______________________

Nosocomi, tubi, Bianco, insopportabile Bianco

l’insopportabile potere del Bianco

l’ingannevole purezza del candore

ti fagocita ti stritola ti soffoca.

Il Bianco e la morte.

____________________

Gratto il fondo della memoria

ungo lo strato di isolante oscurità che la avvolge.

Cellule deviate, impazzite dalla clausura forzata dell’inconscio affiorano

da uno stato di apparente dormia terapeutica

risalgono libere ed erranti

in un girotondo di immagini sbiadite, parole lontane, piccoli attimi di vita in altre vite.

_______________________

I due guardiani dormono

il setoso manto attraversato da impercettibili onde

di morbido vestite.

“Manto, manto delle mie brame, chi è la regina del ciarpame?”

Fedeli, nottambuli custodi del segreto reame

noi viviamo in una solitaria pace.

_______________________

Il palco dell’anima è illuminato

tutt’intorno il brusio

voci piatte e ordinarie riempiono cervelli di cartapesta.

Manichini animati di polistirolo

giocano

alla roulette russa con lo straccione.

______________

Artista

nato morto

morto vivo

tu nasci già vecchio

e

conduci una vita di eterna fanciullezza.

______________

Età cruda

inganno perfetto

apparenza di candore dove ogni sensazione provoca buchi

dentro

macchie di sigaretta.

Non si cancellano

provocano il cancro

che divora la vita

futura e presente.

Ombre di buio

qua e là disseminate

bagliori di oscurità

in ogni angolo.

_________________

Un giorno venne la morte

a domandarmi se avevo nulla in contrario

“C’è un posto nel guardaroba della memoria?”.

Prese posto al mio fianco.

Io le stringo la mano

saluto l’onesta rivale.

___________________

Il Bianco è la morte.

____________________

Una pioggia di segni

gocciolava dalla mia bocca

una testa fradicia di avvertimenti.

Quella notte un sogno

la stanza funerea

nebbia fitta in tutta la casa.

Gli occhi spenti

roteavano impazziti

nel delirio Bianco.

_______________________

Al suo capezzale sedeva la Bianca Dama

le accarezzava la mano morente

un lenzuolo

bianco

invisibile

la ricopriva.

______________________

Stanze dai soffitti gocciolanti

sangue.

Letti profumati

di fiori d’autunno.

un letto di foglie gialle

mature a morire.

________________________

Tutta la vita in un cassetto disordinato e funereo.

Tutta la vita rinchiusa in una cassaforte

di cui non si possiede la chiave.

Il cassetto è di vetro.

________________

Traspaiono

pezzi di visi

squarci di mondi

brandelli di vita

pezzi di universo

respirati e mai solcati

particole di terra

zolle di sottosuolo

prati di cristallo

paludi di vetro

distese di fango

in cui avanzare a stento.

_________________

Tutto svanisce.

Tutto rinasce.

Io svanisco infinite volte al giorno

(rinasco sempre a stento)

_________________

Quando vedo la morte

vedo la pace.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...